Francesca Facchini

Psicoterapeuta

Chi Sono

Una breve introduzione su me stessa

Mi chiamo Francesca Facchini

sono una psicologa, psicoterapeuta, lavoro nel servizio pubblico e parallelamente svolgo la libera professione, tra Parma e Modena.
Mi piace pensare alla psicoterapia come a un momento di ricerca di benessere che le persone decidono di concedersi o sentono la necessità di ritagliarsi.
Spesso trovo nei miei pazienti un bisogno di autenticità e di riflessione che arrichisce tanto loro, quanto me. Una parte importante del mio lavoro consiste proprio nel creare le migliori condizioni possibili perché questa ricerca possa avvenire tra le pareti del mio studio.
Collaboro con diversi specialisti della salute mentale, quali fisioterapisti, operatrici shiatsu, nutrizionisti, mediatrici culturali e familiari.
L’obiettivo del mio lavoro è aiutare le persone a trovare un nuovo equilibrio: con loro stesse, con la propria salute e con gli altri.

Formazione

Corso Intensivo di "Terapia di Coppia Focalizzata sulle Emozioni" presso Ackerman Institute for the Family di New York

Giugno 2014

Questo corso altamente specializzato introduce e forma gli psicologi a un approccio terapeutico particolarmente efficace con le coppie: la terapia focalizzata sulle emozioni.
Questo stile terapeutico nato in Canada si è ormai diffuso in tutto il mondo. L'Ackerman Institute for the Family di New York collabora in prima linea con l'ICEEFT -International Centre for Excellence in Emotionally Focused Therapy- proponendo stage e training per specialisti del settore.

Specializzazione in Psicoterapia presso l'Istituto di Psicoterapia Sistemico Integrata, IDIPSI

2011-2015

La scuola di specializzazione quadriennale in psicoterapia IDIPSI (abilitata dal Miur, ai sensi dell’art. 3 della legge 18 febbraio 1989 n. 56, con decreto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il giorno 10 Marzo 2009) forma e abilita gli psicologi, per tutta la durata del suo corso, all’attività di psicoterapia secondo un approccio di tipo sistemico, integrato con saperi di orientamenti differenti.
Questo approccio innovativo vuole andare ad allargare il più possibile gli orizzonti di intervento e di riflessione dello psicoterapeuta, preparandolo a lavorare in contesti di collaborazione multidisciplinare o a generarli in prima persona.

Corso di Psicodiagnostica, presso il Centro Studi DAISM-DP dell’AUSL di Parma

2012

Il corso, organizzato dal “Dipartimento Assistenziale Integrato Salute Mentale e Dipendenze Patologiche” di Parma per i suoi dipendenti, ha l’obiettivo di aggiornare gli specialisti del settore sulle innovazioni nell’ambito della testistica e della diagnosi in ambito psicologico.

Laurea Specialistica in Psicologia Clinica, Università degli Studi di Parma

2008-2011

Il percorso di studi è stato completato attraverso una ricerca sperimentale nell’ambito della psicologia dei gruppi che approfondiva l’influenza di specifiche dinamiche di genere all’interno della relazione di coppia.
Titolo della tesi “Genere e Potere nella relazione di coppia”.
Votazione 110elode/110

Laurea Triennale in Psicologia dello Sviluppo, Università degli Studi di Parma

2005-2008

La laurea triennale ha approfondito principalmente l’ambito della psicologia dello sviluppo e della psicologia sociale.
Il lavoro di tesi è stato svolto nell’ambito della sociologia e della psicologia dei processi culturali, culminando con un approfondimento dal titolo: “Libertà Culturale e Identità”.
Votazione 110elode/110

Esperienze lavorative

Settore Affari Culturali Educativi Sociali, Comune di Colorno, Parma

2016

I servizi sociali del comune di Colorno insieme all’associazione Coinetica, portano avanti un progetto di promozione del benessere psicologico e sociale, realizzato attraverso l’attivazione di interventi di tipo psicologico a favore della propria utenza. Insieme alle assistenti sociali cerchiamo di individuare quelle fasce di utenza che, pur non manifestando sintomi di pertinenza del Dipartimento di Salute Mentale, hanno bisogno di essere supportate psicologicamente. In qualità di psicologa sono la responsabile del progetto.

L.A.G. Cooperativa Sociale, “Libera Associazione Genitori” Vignola, Modena

2014

La cooperativa sociale L.A.G., Libera Associazione Genitori, nasce nel 2003 e si impegna nella gestione dei servizi, dei programmi e delle sedi di riferimento nell’ambito delle dipendenze patologiche (sostanze, alcol, gioco d'azzardo, ecc.). Inoltre realizza progetti e percorsi formativi/informativi di prevenzione rivolti a insegnanti, genitori e giovani. Dall’anno 2003 la Cooperativa fa parte ed è impegnata nel C.N.C.A. (Coordinamento Nazionale Comunità d’Accoglienza) e dal giugno 2011 è membro del consorzio C.S.S. (Consorzio di Solidarietà Sociale) di Modena.

Centro di Consulenza e Terapia Familiare DAISM-DP, Parma

2012-2014

Il Centro di Consulenza e Terapia Familiare è attivo presso l'Asl di Parma dal 2002 e si rivolge soprattutto alle famiglie degli utenti seguiti dai servizi del Dipartimento Aziendale Integrato - Salute Mentale - Dipendenze Patologiche. Il centro si rivolge quindi a quei nuclei familiari al cui interno sono presenti persone con disturbi di tipo psicologico e/o psichiatrico, disturbi di personalità, nonché problematiche di tossicodipendenza. Agli utenti e alle loro famiglie viene offerto un percorso basato su consulenze familiari e/o di coppia, piuttosto che veri e propri percorsi di terapia, o la partecipazione a gruppi di auto-aiuto per genitori e famiglie.

Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura DAISM-DP, Parma

2013

Il Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura, all’interno del Dipartimento Assistenziale Integrato di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche, è dedicato alla gestione dei disturbi psichici in fase acuta ed è l’unica sede abilitata ad accogliere persone ricoverate in regime di Trattamento sanitario obbligatori (TSO).

Professore a Contratto di Psicologia dei Gruppi, Università degli studi di Parma

2012-2013

Ricerca nell’ambito della neo-genitorialità presso la Facoltà di Psicologia, con docenza al laboratorio di “Psicologia dei gruppi e della cultura” e assistenza alla docenza in aula.

Servizi

Cosa posso fare per voi

Aree di intervento

Persona

Disturbi d’ansia, dell’umore, del sonno, Disturbi alimentari e/o psicosomatici, Periodi di disagio esistenziale, Problematiche nella sfera affettiva, Difficoltà relazionali in ambito familiare, Problemi legati all’autostima, Difficoltà psicologiche reattive ad eventi (separazioni, traumi, lutti…),
Stress lavorativo.

Coppia

Conflittualità e difficoltà di comunicazione,
Crisi nelle fasi di passaggio,
Preparazione al ruolo genitoriale,
Sostegno alla genitorialità,
Mediazione,
Separazione

Infanzia/Adolescenza

Sostegno individuale e/o familiare
per superare difficoltà scolastiche, relazionali e/o familiari,
Problemi di comunicazione, Comportamenti pericolosi,
Difficoltà di integrazione,
Disordini comportamentali,
Problemi di autostima,
Iperattività, Mutismo,
Ansia scolare, sociale o generalizzata.

Famiglia

Percorso condiviso di ricerca di benessere, autenticità e aiuto reciproco, finalizzato a de-stigmatizzare il membro della famiglia che manifesta un disagio, sostenendolo nel cambiamento e nella sofferenza. La natura plurale di questo percorso nasce dalla considerazione della famiglia come contesto elettivo in cui trovare le risorse per reagire e poter attuare nuove modalità relazionali.

F.A.Q.

Risposte a domande frequenti

La parcella è detraibile dalle tasse?

Si, essendo una prestazione socio-sanitaria.

Quanto costa una seduta?

Dipende se è una seduta individuale, di coppia o familiare. Le tariffe vengono concordate e esplicitate all’inizio del percorso, secondo l’art. 23 del Codice Deontologico degli Psicologi Italiani.

Quanto dura una seduta?

Un’ora. E’ possibile concordare di effettuare sedute da un’ora e mezza.

Si può avere una tempistica della guarigione?

E’ difficile fare una previsione, le variabili sono molteplici e il percorso viene calibrato e co-costruito insieme. E’ sicuramente importante fissare degli obiettivi terapeutici e delle date di verifica in itinere. Per questo motivo solitamente ogni 10 sedute propongo una seduta di revisione del percorso in modo da stipulare insieme l’eventuale proseguo della terapia e calibrare le modalità, gli obiettivi e le tempisitiche.

Se la terapia non funziona?

L’art. 26 del Codice Deontolico degli Psicologi Italiani prevede che “lo psicologo valuti ed eventualmente proponga l'interruzione del rapporto terapeutico quando constata che il paziente non trae alcun beneficio dalla cura e non è ragionevolmente prevedibile che ne trarrà dal proseguimento della cura stessa. Se richiesto, fornisce al paziente le informazioni necessarie a ricercare altri e più adatti interventi”

Se non vengo devo pagare? Quanto preavviso devo dare?

Sì, le sedute mancate senza preavviso verranno attribuite nella parcella successiva. Il preavviso deve essere dato entro il giorno prima, o in casi di emergenza anche in giornata. La disdetta può essere effettuata tramite telefono e/o mail.

Quali sono le forme di pagamento? Si paga volta per volta o alla fine?

Le sedute devono essere pagate volta per volta, in contanti. Alternativamente si può pagare tramite bonifico bancario.

Posso interrompere quando voglio?

Si.

Quanto spesso devo venire?

Le sedute vanno da una volta a settimana a una volta al mese. La frequenza di solito va a diminuire, ma ogni percorso è assolutamente a sé stante, per cui nel momento in cui un paziente sente la necessità di venire più spesso la tendenza si può invertire. Anche questa variabile viene concordata insieme, strada facendo. Io sconsiglio di effettuare più di un colloquio a settimana.

Mi prescriverà farmaci?

No. Per prescrivere farmaci bisogna essere medici, pertanto gli psicofarmaci possono essere prescritti esclusivamente dai medici di medicina generale (cosiddetti “medici di base”) o dagli psichiatri.

Che differenza c’è tra psicologo, psicoterapeuta e psichiatra?

Gli psicologi sono laureati in psicologia, gli psichiatri in medicina. Gli psicoterapeuti sono psicologi o psichiatri che hanno svolto una scuola quadriennale di specializzazione (successiva alla laurea e alla abilitazione alla professione) che li forma alla psicoterapia.

Cosa vuol dire “orientamento sistemico”?

L’approccio sistemico ha come fulcro l’interesse per la rete di relazioni che l’individuo vive e costruisce. Queste relazioni sono considerate la sua risorsa principale, oltre che la “cornice” che dà senso alla storia del paziente. In quest’ottica è possibile esplorare modi alternativi e creativi di affrontare un problema o una crisi evolutiva. Il terapeuta aiuta il soggetto a trovare nuovi modi di relazionars, alimentando dinamiche interpersonali più sane quindi maggiore benessere psicologico. Nella seduta di terapia il professionista utilizza, a fianco della propria esperienza e delle proprie conoscenze, il contributo del paziente quale “esperto” della situazione che vive e del problema che sta affrontando. Il dialogo tra psicologo e paziente diventa così una “conversazione tra esperti”.

Cosa vuol dire “terapia familiare”? Chi deve partecipare ai colloqui?

La terapia familiare prevede la partecipazione di più persone, appartenenti allo stesso sistema familiare. Le convocazioni vengono ipotizzate e concordate insieme e possono cambiare di volta in volta. I familiari non sono mai obbligati a venire o a continuare il percorso, piuttosto sono invitati come “esperti” o come persone significative con cui condividere un momento, o un percorso, importante.

Posso affrontare qualunque argomento?

Assolutamente si.

Lo psicologo può rivelare informazioni sensibili? A chi? Può contattare i servizi sociali, le forze dell’ordine ecc?

Il codice deontologico degli Psicologi Italiani (di cui art.11, 12, 13, 15, 16) obbliga lo psicologo al segreto professionale, tuttavia il professionista può “valutare con attenzione la necessità di derogare totalmente o parzialmente alla propria doverosa riservatezza, qualora si prospettino gravi pericoli per la vita o per la salute psicofisica del soggetto e/o terzi” (art.13).

Le sedute possono svolgersi a domicilio o devo per forza venire in studio?

Le sedute si svolgono unicamente nel mio studio.

Devo prepararmi in qualche modo alla seduta? Dovrò svolgere dei compiti a casa?

E’ possibile, ma questo non avviene necessariamente.

Durante il giorno lavoro, posso venire la sera o nel weekend?

Io ricevo cinque giorni a settimana, dal lunedì al venerdì anche fino a sera inoltrata. Non è possibile fissare l'appuntamento nel weekend.

Dove si trova lo studio e come posso raggiungerlo?

E’ possibile fissare l’appuntamento sia nello studio di Parma, che nello studio di Sassuolo (in provincia di Modena).
Lo studio di Parma si trova in via don Minzoni, 11. Può essere raggiunto in macchina o con i mezzi pubblici, essendo vicino a uno snodo importante come Barriera Bixio. Per chi lo raggiungesse in macchina, il parcheggio è a linee blu, quindi a pagamento negli orari lavorativi dei giorni feriali.
Lo studio di Sassuolo si trova in Via Circonvallazione nord est, 93, nello stabile dell’Hotel Michelangelo. È raggiungibile con i mezzi pubblici, sia autobus che treno, essendo vicino alla stazione delle corriere. Per chi lo raggiungesse in macchina, il parcheggio davanti all’Hotel è pubblico e gratuito.

Contatti

Mettiti in contatto con me

SASSUOLO

PARMA

sentiti libero di mandarmi una mail

prego inserisci il tuo nome prego inserisci la tua mail e-mail in un formato non valido! prego inserisci il messaggio

Il tuo messaggio è stato inviato. Grazie!

Info Personali

Nome : Francesca Facchini
Telefono : + 39 338 9358997
Email : dr.ssafacchini@gmail.com
Indirizzo : via Circonv.ne Nord Est, 93, Sassuolo (MO)
Indirizzo (2) : via Don Minzoni, 11, Parma (PR)
Sito Web : www.francescafacchini.it
Iscrizione all'Ordine degli Psicologi dell'Emilia Romagna : n° Albo 7253, Sez: A